Segnalatori di movimento

13 Prodotti

Gestione intelligente della luce. Regolabile singolarmente. 

Segnalatori di movimento

L'interruttore con un occhio vigile

I sensori a raggi infrarossi di Steinel reagiscono alla radiazione termica di persone in movimento attivando l’illuminazione per poi disattivarla alla scadenza del tempo impostato.

  • I sensori a raggi infrarossi della Steinel conferiscono anche alle lampade già installate un comfort al passo coi tempi.
  • Ampio raggio d'azione e angolo di rilevamento regolabile tra 130°-360° per i più diversi campi di impiego.
  • Protezione antistrisciamento per un controllo totale.
  • Affidabile funzionamento anche in caso di condizioni atmosferiche sfavorevoli.
  • Impostazione individuale della soglia crepuscolare e della durata del periodo di accensione.
  • Installazione e montaggio facili e senza problemi anche in angoli esterni o interni.
  • Ideale anche per l'impiego in interni come ingressi o scantinati. 

 

Tecnica luminosa che accende lo spirito

Gli interruttori crepuscolari accendono e spengono la luce in funzione della luminosità dell'ambiente circostante. Un sensore ottico integrato accende automaticamente al crepuscolo la lampada allacciata e la spegne all'alba. Tali interruttori sono pertanto la soluzione ideale per ogni impianto di illuminazione:

  • Accensione e spegnimento della luce in funzione della luminosità dell'ambiente circostante mediante sensore ottico.
  • Accensione e spegnimento automatici di lampade di ogni tipo.
  • Utilizzabili anche per comando di impianti di illuminazione industriale o di vetrine.
  • Disponibile anche come lampada a basso consumo energetico con interruttore crepuscolare integrato.
  • Ideale per numeri civici ad illuminazione permanente.



Luce ON. Luce OFF.

Comando a sensore

Le luci automatiche sono realizzate mediante sensori di movimento. Si impiegano per questo due diverse tecnologie: per gli interni la soluzione ottimale è data dai sensori ad alta frequenza HF (v. pagina 76), mentre negli esterni si impiegano esclusivamente sensori a infrarossi passivi (PIR).

Calore irradiato come telecomando

Il cuore di un sistema di sensori PIR è costituito da un cosiddetto pirosensore. Questo elemento elettronico reagisce alle variazioni delle radiazioni termiche con una variazione di tensione.

Poiché ogni corpo umano irradia infrarossi con il suo calore, entrando nel raggio visivo del sistema altera necessariamente il quadro termico rilevato dal sensore. Il salto di tensione che così si verifica viene elaborato dal sistema elettronico per accendere la luce.

Per poter reagire ai movimenti nel campo di rilevamento, i sistemi a sensori sono dotati di una lente a segmenti. Questa lente divide il campo di rilevamento del pirosensore in zone attive e passive (non visibili per il sensore). Se un corpo caldo supera il confine di una zona, la radiazione IR rilevata dal sensore viene modificata e il sensore emette un segnale. 

Tecnica a sensori multipli

Per esigenze particolarmente elevate di estensione del campo di rilevamento STEINEL ha sviluppato la tecnica a sensori multipli. All'interno del sistema sono presenti due o addirittura tre pirosensori con una speciale angolazione tra loro in modo da sommare i loro campi di rilevamento.



Lenti a segmenti

Tecnica a lenti multiple STEINEL

La tecnica a lenti multiple (MLT) permette di sorvegliare senza soluzione di continuità una zona di rilevamento semiconica. Costituisce così il sistema ottimale di lenti per i rilevatori di movimento con sensore doppio o triplo.
 

Lenti di Fresnel

Le lenti di Fresnel offrono la possibilità più semplice di segmentare il campo di rilevamento di un rilevatore di infrarossi. Si dispone una combinazione di lenti singole in un segmento circolare. Nel caso di un angolo di rilevamento massimo di 180° è possibile sorvegliare in modo affidabile una superficie massima di 225 m2. Una seconda finestra ottica per l'area che si trova al di sotto della zona di rilevamento principale rende praticamente impossibile eludere i sensori strisciandovi al di sotto.

Raggio d'azione

I sensori STEINEL dispongono di norma di un raggio d'azione di 12 m, che può accorciarsi in caso di movimento in senso radiale (verso il sensore).



Minisensore:

Elegante, efficiente ed intelligente

Con lo sviluppo del minisensore STEINEL ha aperto una nuova strada nella realizzazione di sistemi a sensori PIR. Uno specchio semiconico a segmenti guida la radiazione IR presente nell'ambiente su un chip con sensore a raggi infrarossi modernissimo e di grande efficienza. Questa struttura non solo permette di mantenere il sistema entro dimensioni ridottissime, ma anche di rilevare movimenti a 360° in tutto l'ambiente. 

Il nuovo sistema di comando

Al fine di permettere una rapida ed intuitiva adattabilità dell'elettronica a sensori alle esigenze individuali dell'utente, vi è la possibilità di prelevare il modulo sensore completo dalla lampada, regolarlo con calma, reinserirlo e bloccarlo per sicurezza. Quando si effettuano le impostazioni, la lampada si accende automaticamente non appena il sensore viene prelevato. Questo è pratico al crepuscolo o di notte. Tutte le informazioni importanti sono indicate sul modulo sensore, quindi non è necessario un apposito manuale di istruzioni.

Possibilità di regolazione

Area di rotazione

Mediante lenti girevoli, ossia orientabili, i sensori della STEINEL con un angolo di rilevamento inferiore a 180° possono essere adattati esattamente alle condizioni locali. 

Schermature

Tutti i sensori sono forniti con calotte di copertura ritagliabili in base alle esigenze per delimitare individualmente i campi di rilevamento (per es. rispetto al terreno confinante / alla strada).

Regolazione crepuscolare

Una manopola permette di regolare in continuo la soglia di luminosità da 2 lux (notte) a 2000 lux (giorno). Si evitano così inutili accensioni durante il giorno.

Regolazione del periodo di accensione

Regolabile individualmente da 5 sec. a 15 min. Una volta rilevato il movimento, la luce rimane accesa per il tempo impostato. 

Watt-o-matic

(Regolazione della luminosità)

Permette la regolazione variabile della luminosità di base dallo 0 al 50% della lampada a sensore. In presenza di un movimento la lampada a sensore si accende a tutta potenza. Serve come orientamento da lontano e scoraggia gli ospiti indesiderati. 

Accensione e spegnimento graduali della luce

Serve ad aumentare gradualmente e con eleganza fino al 100% della potenza la lampadina nella lampada a sensore. L'effetto è gradevole per gli occhi e risparmia la lampadina! 

Luce continua

Molte lampade a sensore STEINEL possono essere accese con luce continua per 4 ore azionando due volte un interruttore. Al termine, la lampada torna automaticamente al modo sensore.